Roccat LEADR

|
Questo articolo ha un video

Caricamento in corso.

Nessuna informazione sul prodotto trovata.

${ productMain.product_title }

CHF ${ productMain.price }
Vai al negozio

Prodotti correlati

“…zero lag e quasi zero ritardi”. Ecco come il produttore amburgese di periferiche per gaming Roccat pubblicizza il suo mouse gaming wireless LEADR, sia sulla confezione che sulla rete. Mi è familiare, la cosa. Finora ho sentito dire più o meno le stesse cose di qualsiasi mouse gaming wireless. Ma comunque, guardiamolo meglio nel dettaglio. Prima di dedicarci alle qualità senza fili del roditore, però, soffermiamoci sul design, la costruzione e le funzioni.

Design e costruzione

Col design facciamo presto. Per il LEADR, Roccat ha utilizzato la tessa scocca del Tyon, con la sola differenza che nel LEADR l’illuminazione della rotellina e del logo può essere regolata.

Il LEADR è realizzato totalmente in plastica, ciononostante ha un aspetto davvero di ottima qualità. Non scricchiola né traballa ed entrambi i pannelli laterali sono dotati di una superficie anti-scivolo per far rimanere il mouse esattamente dove deve stare, cioè nella mano. Le strisce nella parte inferiore fanno un ottimo lavoro e permettono al mouse di scivolare senza problemi su qualsiasi superficie.

Funzionalità

Devo essere onesto? I mouse con molti pulsanti non mi ispirano molto. A me bastano solamente un tasto sinistro, un tasto destro e una rotellina per scorrere tra le armi. Il resto lo faccio tramite tastiera. Oppure? Non voglio fare il conservatore e do una possibilità ai pulsanti. Guardandoli più da vicino, si nota subito che c’è un pensiero logico da parte di Roccat dietro a questi pulsanti aggiuntivi.

Thumb paddle X-Celerator

Questo pulsante analogico si trova sul lato sinistro del mouse e si aziona con i pollici (c’è un motivo per cui si chiama thumb paddle). E a cosa serve? Nei giochi di racing è possibile usarlo per regolare l’acceleratore mentre negli sparatutto per selezionare l’arma. La thumb paddle è comoda e non interferisce o “stona”, bensì si integra perfettamente nel design e nell’ergonomia del LEADR. Il tasto integrato reagisce in maniera veloce e precisa, diventando quindi un pratico assistente durante il gioco.

Pulsante di selezione dorsale

Il pulsante di selezione dorsale si trova subito dietro la rotellina. A seconda delle dimensioni della mano, viene azionato con la prima falange dell’indice o del dito medio, oppure con le rispettive attaccature delle dita alla mano. LOL. Il pulsante dorsale di selezione è totalmente programmabile con il software Roccat Swarm, proprio come l’X-Celerator. E potete associare sia un solo tasto che una macro complessa. A mio parere, questo pulsante innovativo è particolarmente utile negli sparatutto, per voltarsi a sinistra e a destra e controllare la situazione da dietro gli angoli dei palazzi, oppure nei simulatori e nei giochi di racing, per guardare di lato.

Easy-Shift

Il pulsante Easy-Shift è posizionato sulla parte più bassa del lato sinistro e viene utilizzato con i pollici. I pulsanti laterali non sono una novità, ma questo apre una serie di possibilità tutte nuove. Premendolo, infatti, si attiva la funzione secondaria di qualsiasi altro pulsante.

In poche parole: ognuno dei 14 tasti programmabili dispone anche di una funzione secondaria. Forte, vero? Ovviamente è possibile personalizzare anche la funzione secondaria a piacere tramite il software Roccat Swarm.

Sensore ottico Owl-Eye

Integrato nel mouse c’è un sensore ottico Pix-Art PMW 3361 modificato e ottimizzato da Roccat per questo mouse. Analizza la superficie con un massimo di 12.000 DPI e offre quindi margine per un’esperienza di gioco personalizzata. Inoltre è possibile regolare la distanza di sollevamento del sensore tramite l’app Swarm per adattare al meglio il mouse alla superficie su cui lo si utilizza.

Roccat Swarm

Questa app permette di personalizzare i pulsanti del vostro LEADR o di qualsiasi altro dispositivo Roccat. La personalizzazione comprende l’illuminazione, la programmazione dei pulsanti, la registrazione di macro, nonché la configurazione della frequenza di campionamento e di altre finezze. La cosa che ho preferito in assoluto: sono già integrate centinaia di macro specifiche per vari giochi. Questo significa che non dovrete fare fatica a programmarle voi stessi, ma vi basterà selezionarle semplicemente dal menù e applicarle. È possibile caricare fino a cinque profili sul LEADR, da salvare direttamente sul mouse oppure nel Cloud. I profili salvati, inoltre, possono essere attivati automaticamente. Per farlo, è sufficiente collegare i rispettivi profili con uno o più file .exe e al prossimo avvio di PUBG verrà attivato il profilo corrispondente. Un gioco da ragazzi.

Piattaforma di ricarica/trasmettitore

La piattaforma di ricarica è abbastanza grande e magari può non piacere a tutti. A me personalmente non dà alcun fastidio. La piattaforma di ricarica dispone di indicatori LED che mostrano lo stato di carica del mouse. La batteria integrata ha una durata di 20 ore di gioco. Se necessario, è anche possibile utilizzare il LEADR con il cavo USB, rimuovendolo dalla piattaforma di ricarica e inserendolo nel mouse. Il cavo rivestito è relativamente robusto, ma non troppo rigido e quindi può essere riposto con facilità. Molto utile è anche la presenza di intagli nella USB che si agganciano al mouse, per non rischiare mai che questo rimanga senza corrente. La capacità del trasmettitore è di ca. 10 m. Ma poi, per quale motivo ci si dovrebbe allontanare dal computer più di 10 m con il mouse?

Considerazioni generali sui pulsanti

I pulsanti, tutto sommato, rispondono bene, il loro azionamento si sente chiaramente e gli switch reagiscono in modo particolarmente veloce. Hanno un design ergonomico e comodo e si adattano perfettamente alla mano, risultando facili da raggiungere, anche per chi ha le mani più piccole.

Test pratico

Beh, i fatti e i numeri su questo mouse LEADR di Roccat li abbiamo elencati tutti, quindi ora non rimane altro che passare al test pratico. Per questo ho sottoposto il mouse a numerosi test a casa mia. Prima di tutto ho configurato i tasti in modo da poter compiere più azioni possibili con il mouse giocando a PUBG.

Perciò ho scelto queste configurazioni:

– X-Celerator: cambio armi

– Pulsante di selezione dorsale: guardare a sinistra/destra

– Easy-Shift: bombe a mano

– Pulsanti funzione a sinistra: DPI su/giù

– Pulsanti funzione davanti a destra: cambiare il fire mode

– Pulsanti funzione dietro a destra: segnare la posizione sulla mappa

Queste sono più o meno tutte le funzioni di cui ho bisogno quando gioco a PUBG e mi innervosisco sempre perché devo utilizzare la tastiera.

Verdetto finale:

Il LEADR di Roccat è un mouse gaming veramente spettacolare e vi permette di personalizzare totalmente la vostra esperienza di gioco. I pulsanti e le funzioni sono pensati fino all’ultimo dettaglio e funzionano coerentemente. Il software Swarm è facile da usare e, grazie alle macro integrate, vi impedisce di perdere tempo o di impazzire durante la configurazione del mouse.

Personalmente mi sono piaciuti molto il pulsante di selezione dorsale e l’X-Celerator, hanno veramente arricchito la mia esperienza di gioco. Funzionano perfettamente e sono molto divertenti sia nella modalità con cavo che senza cavo.

Per quanto riguarda la promessa di “…zero lag e quasi zero ritardi” fatta da Roccat, la mia risposta è: Si Señor! Nelle molte ore in cui ho giocato non ho mai notato un lag o un ritardo, perché sono stati tutti impercettibili, della portata di millisecondi.

In breve: sostituirò sicuramente il Logitech G500 che ho a casa da ormai un anno con il LEADR.

Commenti

Numero commenti: 0

Per scrivere un commento, serve un account MEDIAMAG.

Non hai ancora un account? Vai alla registrazione