Razer Ornata Chroma

|
Questo articolo ha un video

Caricamento in corso.

Nessuna informazione sul prodotto trovata.

${ productMain.product_title }

CHF ${ productMain.price }
Vai al negozio

Prodotti correlati

Ancora una volta ci siamo imbattuti in una tastiera da gaming della Razer, che abbiamo avuto l’onore e il piacere di testare. Si tratta questa volta dell’ORNATA Chroma. Sebbene non sia una tastiera meccanica, è perfettamente paragonabile ad una di questo tipo. In questo articolo vi faremo scoprire qualcosa di più sull’ORNATA Chroma di Razer.

Tastiera non meccanica, eppure spettacolare.

Sebbene l’ORNATA non sia stata dotata di tasti meccanici, si ha l’impressione di trovarsi di fronte ad una tastiera meccanica. Al posto dei classici switch meccanici gialli, verdi e arancioni, la nuova generazione di switch Razer vede l’introduzione della tecnologia proprietaria Mecha-Membrane. La pressione sui tasti si scarica su una membrana di gomma, producendo al contempo il classico distinguibile clic degli switch meccanici.

In questa commistione di due mondi, Razer è riuscita splendidamente a creare il giusto equilibrio tra le due tecnologie e l’utente può disporre di una tastiera con tasti settati per attivarsi a metà corsa e con rumorosità non eccessiva. E tuttavia, non priva l’utente della piacevolezza del feedback sonoro di una tastiera meccanica. Inoltre il roll over a 10 tasti consente attuazioni in sequenza senza errori.

Come adagiati sui cuscini.

Il pack contiene, oltre alla tastiera, un morbido supporto per polsi che ricorda un comodo divano in pelle su cui vien voglia di posarsi subito. Il rivestimento in pelle fa naturalmente la sua parte.

Grazie ai piedini pieghevoli e ai tasti attivati a metà corsa si scivola letteralmente sulla tastiera. Anche in caso di scrittura di testi più lunghi o lunghe sessioni di gaming non si avverte alcun segno di stanchezza e l’ORNATA Chroma di Razer si rivela semplicemente fantastica al tatto.

Quanto ai tasti, c’è da dire che sono piuttosto maneggevoli e, grazie alla loro finitura opaca, hanno un look davvero raffinato.

Completamente personalizzabile.

Il software Synapse a corredo della tastiera Razer Ornata Chroma consente di regolare liberamente la retroilluminazione secondo i propri gusti. Se lo si desidera, si può assegnare ad ogni tasto una propria retroilluminazione o impostare il colore su gruppi fissi di tasti come i tasti WASD, i tasti funzione o i tasti freccia. Proprio così, come preferisce l’utente.

Sebbene l’ORNATA non abbia tasti macro dedicati, si possono attivare i macro sulle combinazioni dei tasti; in questo modo il giocatore ha un decisivo vantaggio durante il gioco. Inoltre tasti come i tasti di Windows, o Alt-F4 e Alt-tab si possono disattivare con la modalità game. Nessuno vuole vedere il desktop se ha davanti un killstreak 🙂

Morale della favola.

L’ORNATA Chroma di Razer produce la stessa sensazione tattile della sua sorella maggiore, la Blackwidow Chroma. L’ORNATA però costa meno, per cui è l’ideale per i giocatori, che desiderano una tastiera da gaming, ma non per forza una meccanica. Grazie alla presenza di un supporto per polsi e all’avanzata struttura ergonomica, questa tastiera continuerà a risultare comoda anche dopo ore di utilizzo. L’ORNATA di Razer è perfetta anche per l’ufficio poiché è un po’ più silenziosa di una tastiera meccanica. Con la retroilluminazione si possono evidenziare singoli tasti e gruppi di tasti oppure semplicemente godere di una rilassante sfumatura di colore sul posto di lavoro. Anche in questo caso l’utente può impostare come crede la tastiera. Le possibilità di regolazione sono pressoché infinite.

Commenti

Numero commenti: 0

Per scrivere un commento, serve un account MEDIAMAG.

Non hai ancora un account? Vai alla registrazione