10 semplici consigli per risparmiare energia in casa

| |

Perché preoccuparsi del consumo energetico e delle possibilità di risparmio? Sei già un buon ambientalista: rinunci alla plastica, mangi meno o per nulla carne, acquisti abbigliamento sostenibile, rivolgendoti al mercato del commercio equo.

La vita di ognuno di noi è sempre più influenzata dagli apparecchi tecnologici. Secondo un rapporto di Energieschweiz.ch, in Svizzera ci sono fino a 100 dispositivi per casa, che funzionano giornalmente e pertanto necessitano di energia. La vita moderna dipende dall’energia, e questa viene spesso sprecata col nostro consumo incontrollato.

Chi impiega l’energia in modo più parsimonioso, ha cura dell’ambiente e grava meno sul proprio portafogli. Ciò non significa rinunciare alle moderne tecnologie e diventare un nomade. Usando elettrodomestici a risparmio energetico e a sensori, è facile realizzare un risparmio energetico a casa, senza inficiare la qualità della vita.

L’elenco di consigli che ti proponiamo ti aiuterà a mettere in atto misure di risparmio energetico tra le tue quattro mura.

1. Di' addio alla modalità stand-by

I dispositivi elettronici lasciati in stand-by sottraggono energia in modo sconsiderato, sono i maggiori divoratori di energia in casa tua. E’ preferibile scollegare completamente dalla rete elettrica tutti gli apparecchi, come ad es. la macchina del caffè, la lavastoviglie, il vecchio televisore, la stampante, tutte le radio e l’impianto hi-fi. L’ideale sarebbe anche chiudere il portatile quando non lo usi.

2. Dimezza il consumo energetico con lampade a risparmio energetico

L’energia per l’illuminazione rappresenta una grossa percentuale di tutto il consumo energetico (fino al 15%) in Svizzera. I moderni sistemi di illuminazione a LED possono ridurre il consumo fino al 80%. Ed ecco qua una parola di moda: mai sentito parlare di smarthome? Passa ai sensori intelligenti, che accendono e spengono automaticamente la luce in corridoio e all’esterno.

3. Passa ad un frigorifero ad alta efficienza energetica

Il frigorifero è fatto per rimanere sempre in funzione.  365 giorni all’anno!  Il che dimostra quanto sia importante la scelta dell’apparecchio giusto ad alta efficienza energetica (fino alla classe A+++).

E già che ci siamo, ancora un piccolo consiglio, fai attenzione a non mettere in frigorifero il cibo caldo.

4. Carica correttamente la lavastoviglie

Gli scienziati dell’Università di Bonn confermano che un passaggio in lavastoviglie necessita del 50 % in meno di acqua e del 28 % in meno di energia del lavaggio a mano. Sottolineano inoltre che anche caricare in modo corretto la lavastoviglie è determinante ai fini del risparmio energetico. E’ opportuno che questo elettrodomestico vada sempre a pieno carico!

5. Riduci il consumo energetico mentre cucini e usi il forno

Chi decide di cucinare o usare il forno in modo da risparmiare energia, sceglie un forno a classe energetica A++.  Questi elettrodomestici sono generalmente più cari di quelli a bassa classe energetica;  il risparmio, tuttavia, si comincia a notare già dopo pochi anni.

Per cucinare risparmiando energia, sono più indicate le pentole in acciaio inox o rame, le cui dimensioni devono corrispondere al diametro delle piastre di cottura. Non dimenticare di mettere il coperchio – in questo modo risparmi fino al 60% di corrente! Con il forno bisognerebbe utilizzare la funzione forno ventilato quanto più possibile.

Con questa funzione, l’aria riscaldata viene distribuita uniformemente nel forno tramite un ventilatore; in questo modo il forno lo si utilizza a temperature più basse, risparmiando energia.

6. Macchine per il caffè e bollitori

Per molta gente funziona così: non si inizia la giornata senza caffè. Secondo i dati di Energieschweiz.ch, nelle case svizzere ci sono oltre 3 milioni di macchine per caffè. Nell’acquisto di una macchina per il caffè adatta a te, fai attenzione all’etichetta energetica. Scegli una macchina della migliore classe energetica e con spegnimento automatico, che già da solo fa risparmiare energia.

Quando vuoi scaldare l’acqua, utilizza un bollitore, sia che tu voglia preparare un tè o fare la pasta. Un bollitore consuma molta meno energia del classico fornello. Fai anche attenzione alla quantità d’acqua – riscalda solo l’acqua che effettivamente serve.

7. Aver cura del proprio benessere risparmiando energia

Le moderne abitazioni sono impensabili senza climatizzatori e stufette elettriche. I primi garantiscono una piacevole frescura in estate, le altre un delizioso tepore nella stagione fredda. Gli apparecchi tradizionali spesso sono dei veri divoratori di energia elettrica! Consigliamo perciò quegli apparecchi 2 in 1, le cosiddette stufette-ventilatori, forniti di regolazione eco, con cui si può risparmiare fino al 50% rispetto ai soliti apparecchi.

Anche per le stufette e i climatizzatori vale la pena investire sui sensori intelligenti. I sensori riconoscono la presenza di una persona nella stanza e adattano abilmente la funzione di climatizzazione o riscaldamento. Dimentica i vecchi apparecchi rumoreggianti, che devono essere tenuti costantemente in funzione. La moderna smarthome ti saluta!

8. Lavaggio ecologico

Prima di comprare una lavatrice nuova, si dovrebbe provare a riflettere sulla quantità di capi che normalmente si lava per ogni lavaggio. Partiamo dal presupposto che apparecchi più piccoli consumano per lo più meno energia. Ma se si avverte la necessità di una lavatrice più grande, vale la pena di investire in un elettrodomestico con dispositivo automatico (sensori) che riconosce la quantità di capi da lavare, ottimizzando il consumo di energia e acqua.

Concorri a risparmiare energia anche se rinunci al prelavaggio e lavi i capi a 30°.

9. Risparmio energetico e attività di stiro

Stira solamente i capi che necessitano davvero di essere stirati. Si può fare a meno di stirare biancheria intima, giacche e maglioni. Chi è costretto a stirare molto, è bene che compri un ferro da stiro innovativo a vapore, con funzione eco a risparmio energetico. Questi apparecchi regolano la produzione di vapore durante il funzionamento e consumano il 20 % di energia in meno dei ferri da stiro tradizionali.

10. Aspirare con furbizia, risparmiando energia

Per aspirare la polvere in modo da risparmiare energia, non bisogna solo utilizzare aspirapolvere ad alta efficienza energetica, bensì farne anche un uso ottimale.

„Più Watt ha un aspirapolvere, maggior potenza aspirante produce“ – È un mito abbastanza diffuso riguardo gli aspirapolvere.

Niente di più falso! I test Stiftung Warentest del 2014 sugli aspirapolvere hanno mostrato chiaramente: gli aspirapolvere che consumano poco (circa 800 Watt) puliscono bene come quelli con più Watt.

Quali accortezze avere mentre si passa l'aspirapolvere?

1. Non aspirare ovunque alla massima potenza

La potenza di aspirazione dovrebbe essere regolata in base al tipo di pavimento.

Per la pulizia di superfici dure hai bisogno di meno potenza aspirante rispetto a quella dei tappeti.

2. Aspira la polvere senza fermarti!

Se ti devi fermare, spegni l’apparecchio, altrimenti consumi energia per niente.

3. Mantieni l'apparecchio pulito

Svuota i contenitori o i sacchetti, pulisci i filtri e le spazzole (anche nei robot aspirapolvere).

Solo un aspirapolvere curato garantisce una piena potenza aspirante!

4. Passa ad un robot aspirapolvere

Secondo un rapporto di energiesparen-im-haushalt.de, i robot aspirapolvere rimangono in funzione più spesso e per più tempo rispetto agli aspirapolvere tradizionali.  Un robot, tuttavia, consuma molta meno energia di un aspirapolvere tradizionale.

Commenti

Numero commenti: 0

Per scrivere un commento, serve un account MEDIAMAG.

Non hai ancora un account? Vai alla registrazione